Notizie dalle Regioni

Dal 2 maggio la dott.ssa Maria Luisa Davoli, socio SIGOT, è il nuovo direttore della struttura operativa complessa di Geriatria di Reggio Emilia

30.05.2017
Sigot










La dr.ssa M.L. Davoli sostituisce il dr. Alberto Ferrari – attuale presidente SIGOT – nella direzione della Struttura Operativa Complessa di Geriatria dell'Ospedale di Reggio Emilia.

La dott.ssa Davoli si è laureata in  Medicina e Chirurgia  presso l' Università  degli Studi di Parma, dove successivamente ha conseguito le specializzazioni in Geriatria e Gerontologia e in Medicina Interna. Fin dai primi anni di studio ha frequentato i reparti di Geriatria e di Medicina Interna della stessa Università, diretti dal prof. M. Passeri, svolgendo  attività clinica  e di ricerca su aspetti del metabolismo fosfo-calcico   e su temi di geriatria.

Dal 1989 a tutt’oggi ha svolto servizio presso la SOC  di Geriatria dell' Azienda Ospedaliera Arcispedale S. Maria Nuova –IRCCS  di  Reggio Emilia, diretta dal dott. Alberto Ferrari, dove ha ricoperto l’incarico di alta specializzazione in “Osteoporosi e osteopatie metaboliche con particolare riferimento al paziente anziano”,  di responsabile della SOS di Coordinamento Attività di Ortogeriatria e successivamente della SOS di Lungodegenza Postacuta e Riabilitazione Estensiva, afferenti alla SOC di Geriatria, nonché di Direttore facente funzioni dopo il collocamento a riposo del dott. Ferrari. Le  principali aree di interesse clinico e scientifico sviluppate nel corso della sua attività  comprendono le malattie osteometaboliche, la medicina geriatrica perioperatoria, con particolare riguardo all’ortogeriatria, l’organizzazione per intensità di cura nonché la metodologia della formazione medica. In tali ambiti ha conseguito diverse pubblicazioni scientifiche e relazioni congressuali.

La struttura complessa di Geriatria di Reggio Emilia, l’unica nella sua provincia, si compone di due unità operative: una struttura di Geriatria per acuti di 42 posti letto e una struttura semplice di Degenza postacuta e riabilitazione estensiva di 40 posti letto,  che accoglie pazienti da ogni area dell’ospedale  ma di cui oltre il 75% è in età geriatrica. Complessivamente vengono effettuati oltre 2000 ricoveri all’anno, a cui  si aggiungono  circa 400 ricoveri di pazienti con frattura di femore da fragilità, trattati in cogestione con ortopedici e anestesisti nel reparto di Ortopedia. Le attività ambulatoriali sono rivolte all’effettuazione di EDTSA e Mineralometria ossea computerizzata e a visite  di medicina geriatrica, valutazione multidimensionale e malattie osteo-metaboliche.